MISSIONE E STORIA      
 
LA MISSIONE: MACCHINARI PER SCATOLIFICI E CARTOTECNICA

Progettazione, produzione, installazione e assistenza di linee e macchine automatiche per scatolifici e industria cartotecnica

Linee per la produzione di scatole in cartone teso rivestite
(scatole di lusso, packaging di lusso, scatole da regalo, scatole da vini e alcolici, scatole da camicie e scarpe, scatole da cosmetica e profumeria, scatole da biscotti e dolciumi, scatole da raccoglitori ad anelli, scatole da cd dvd e libri, scatole cilindriche).

Linee per la produzione di accoppiati cartotecnici
(giochi da tavolo, espositori, cartellonistica e calendari).
Oltre alla leadership mondiale nel settore dei linee automatiche per la produzione di scatole in cartone teso rivestite, siamo anche uno dei più grandi produttori di linee automatiche accoppiatrici per la produzione di flatboard/gameboard.

Da sempre sviluppiamo completamente il processo di fabbricazione della nostra gamma di produzione a partire dalla qualità che implementiamo sin dallo studio della progettazione. Infatti, oltre ad avere un Ufficio di Ricerca e Sviluppo che progetta con sistemi CAD 2D-3D e che all´evenienza collabora con istituti universitari, disponiamo anche di un´area produttiva che comprende: un parco macchine utensili e centri di lavoro a controllo numerico assistiti da sistemi CAM con cui produciamo internamente i pezzi ad alta tecnologia meccanica, un´area di carpenteria, un´area di verniciatura e brunitura, un´area di montaggio e un´area di collaudo.
LA STORIA

Cliccare su + o - per espandere/collassare il testo.
+   1974 - 1983

La società Emmeci S.p.A., con l´attuale sede in Cerreto Guidi (Firenze), nasce originariamente nel 1974 a Fucecchio (Firenze) quando i Signori Calugi e Menichetti, con esperienza nel settore dell´assistenza tecnica e riparazione di macchinari industriali ed in particolare di quelle per scatolifici, si uniscono per costituire la società Emmeci S.n.c. per riparazioni e revisioni di macchinari industriali. Trascorsi altri anni di proficua esperienza i soci fondatori sono consapevoli di poter progettare e fabbricare un proprio macchinario e così, durante il 1982, nasce la prima macchina Emmeci ossia la Tappatrice Automatica MC L82, seguita poi nel 1999 dal modello MC L99 prodotta ancora oggi, che in breve tempo riesce ad affermarsi sul mercato, prima nazionale e poi internazionale. I segreti del successo di questa macchina sono l´alta qualità costruttiva ed una produttività elevata unita all´affidabilità. Sono oltre 200 le Tappatrici Automatiche Emmeci fino ad oggi prodotte.
+   1984 - 1993

Nel 1984 la società diviene Emmeci S.r.l. quando si unisce ai Soci fondatori il Signor Marabotti, progettista di provata ed indiscussa esperienza da sempre nel settore. Inizia così lo sviluppo della prima Incollatrice Automatica Emmeci, dotata di un settore dentato brevettato per la movimentazione del nastro trasportatore in sostituzione della tipica soluzione realizzata con un freno-frizione, e subito dopo del primo Puntatore Automatico Emmeci di nuova concezione rispetto a quelli già esistenti molto più preciso nel posizionamento e con un cambio formato molto più rapido.
A tali macchine, che rivoluzionano il mercato per la loro affidabilità, qualità e precisione del prodotto processato, seguono lo sviluppo della prima Rivestitrice Automatica Emmeci e della prima Quadrangolare Automatica Emmeci così che, nel 1992, nasce la linea Automatica MC92, rimanendo comunque inalterata la possibilità di ogni singola macchina di essere abbinata ad altre macchine e linee esistenti sul mercato. Tale linea, di concezione principalmente meccanica, viene esposta per la prima volta alla fiera Converflex del 92 di Milano riscuotendo un importante successo.
+   1994 - 2003

Successivamente al Gec del 1994 sempre a Milano, sulla base dell´esperienza acquisita con la MC92, viene presentata in anteprima la linea "mignon" MC94 per la produzione di scatole in cartone teso rivestite di "piccolo" formato, che riscuote anch´essa da subito un grande interesse.

Nei quattro anni a cavallo tra il 1994 e il 1998 l´azienda introduce importanti cambiamenti: costituisce una prima filiale denominata Emmeci Europa S.a.r.l. con sede a Parigi (dal 1994), si trasferisce da Fucecchio a Cerreto Guidi in uno stabilimento industriale di proprietà di circa 2200 metri quadrati (nel 1996), costituisce una seconda filiale denominata Emmeci Usa L.L.C. con sede a Providence RI (dal 1998).

Tra il 2000 e il 2001 Emmeci immette sul mercato due linee di accoppiatrici MC2000 e MC2001 che, avendo come base la stessa tecnologia delle linee per scatole rivestite, ottengono subito a livello mondiale un notevole successo. A distanza di poco tempo l´edificio inaugurato nel 1996 si rivela già insufficiente a sostenere la crescente produzione e per questa ragione, proprio di fronte a tale stabilimento, Emmeci nel 2002 avvia la costruzione di un nuovo edificio di circa 9000 metri quadrati dove si trasferirà all´inizio del 2004.

Nella prima parte del 2003 viene sviluppata la versione MC94 UB della linea MC94 per la produzione di scatole rivestite in cartone teso non cucite di piccolo formato, linea che viene commercializzata inizialmente sul mercato americano e, a partire da settembre 2003, subentra alla Direzione del gruppo Emmeci l´ingegner Alessandro Lelli, già direttore da molti anni di altri importanti gruppi industriali.
+   2004 - 2007

In occasione della fiera Drupa del 2004 viene lanciata la linea Meccatronica MC2004 MEB per la produzione di scatole in cartone teso rivestite. Tale linea viene concepita fin dal progetto sviluppando sinergicamente la parte meccanica e quella elettronica, per accrescere il livello di automazione e la flessibilità così da diminuire i tempi di set-up e cambio formato, rendendo quindi la linea stessa ideale anche per la produzione di piccoli lotti.

Alla fiera Converflex nel maggio del 2006 vengono presentate due linee estremamente innovative, la MC2006 SCB e la MC2001 ME SL/WL.
La MC2006 SCB offre la possibilità di penetrare i mercati serviti in precedenza solo da produzioni manuali, come nei casi delle custodie dei classificatori ad anelli, delle custodie per libri di medie e grandi dimensioni, dei contenitori da bottiglie e di altre custodie per applicazioni speciali. La MC2001 ME SL/WL con la MC2000 ME SL/WL, seguita subito dopo, rappresentano l´evoluzione Meccatronica delle linee accoppiatrici, evoluzione che ha consentito un incremento della velocità di produzione del 30% oltre all´ottenimento di precisioni maggiori.

Nel corso del 2007 Emmeci presenta anche la terza linea accoppiatrice Meccatronica MC2007 ME SL/WL che permette di processare accoppiati fino al formato di 800mm X 1400mm.
+   2008 - 2009

A marzo del 2008 la società Emmeci S.r.l., capofila del gruppo Emmeci, diventa Emmeci S.p.A. mentre alla fiera Drupa del 2008 viene presentata in anteprima mondiale la MC2004 MEB ST, nuova evoluzione della linea meccatronica per scatole MC2004 MEB. Questa linea prevede una quadrangolare meccatronica per la cucitura della scatola con la tecnologia tradizionale mediante nastro termosaldante.

A partire da novembre 2008 subentra come Amministratore Delegato di Emmeci Mauro Mazzinghi, già direttore da molti anni di altri importanti aziende del settore cartario.

Alla fiera Converflex nel marzo del 2009 viene presenta in anteprima la linea Meccatronica MC2008 MECB, prima linea mai realizzata per la produzione di scatole cilindriche in cartone teso rivestite.
+   2010 - 2012

Già dai primi mesi del 2010, Mazzinghi appronta un "riassetto Organizzativo/Gerarchico aziendale" in termini di:

- miglioramento di definizione dei ruoli e delle responsabilità rispetto ai processi aziendali,

- snellimento/semplificazione dell´Organigramma Aziendale, riducendone la "verticalizzazione", mediante la razionalizzazione della struttura tecnico-organizzativa e la nomina di un Direttore Generale ad affiancare l´Amministratore Delegato,

- decentramento di varie responsabilità e la conseguente valorizzazione del personale più esperto e dalle alte capacità professionali.

Contemporaneamente Mazzinghi prosegue ed incrementa gli investimenti nelle infrastrutture e nei mezzi.

Grazie a quanto appena detto, nel biennio 2010-2012 Emmeci persegue sempre più miglioramenti ottenendo sorprendenti traguardi riscontrabili, direttamente e/o indirettamente,:

• sui macchinari di propria produzione (linee di produzione, macchine stand alone, kits, ecc..), in termini di migliori performances, facilità di impiego e di innovazioni tecnologiche che, ridefinendo principi di funzionamento "storicamente" considerati "immutabili", consentono di raggiungere degli standard qualitativi ritenuti da sempre non ottenibili e che divengono il nuovo riferimento di mercato per scatole e accoppiati "premium",

• in termini di tutti i servizi che, oltre ai macchinari, Emmeci fornisce alla Clientela (in particolare con la implementazione di un servizio di assistenza remota, disponibile per i macchinari di ultima generazione, per verificare/modificare/aggiornare i settaggi della elettronica di bordo),

• in termini di consolidamento dei rapporti con Fornitori e Collaboratori mediante la crescita del senso di coesione, del rispetto e della stima reciproca.

Tra gli obiettivi perseguiti appena descritti, Emmeci in occasione della fiera Drupa a maggio 2012 presenta l´ultima nata, la linea per scatole meccatronica MC2012 MEB, linea in grado di produrre scatole sia a partire da fustellati "a croce" e "a T" che da quelli "ad H".

A fine 2012 Emmeci lancia sul mercato la MC64, macchina taglia-angoli evoluzione della macchina MC-TA98.
+   2013-2014

Già nei primi mesi del 2013 Emmeci sviluppa ulteriormente la linea MC2012, per l´ottenimento di scatole cucite fino a 300mm il cui nastro termosaldante, con una applicazione controllata, sia sempre perfettamente allineato agli spigoli della scatola.

Contemporaneamente, sempre nel corso del biennio 2013/2014 Emmeci:

- conclude il progetto e la prototipazione della tappatrice-riempitrice robotizzata MC79, innovazione assoluta nel processo di tappatura e riempimento delle scatole di "piccolo formato",

- conclude il progetto e la prototipazione della linea MC2004 APP (Advanced Performance Plunger), evoluzione della MC2004 e fornita del massimo dell´automazione per ottenere scatole dalla perfetta finitura estetica,

- produce ed installa il terzo esemplare della linea "MC2001 doppia", impianto di produzione automatica di accoppiati/ribordati di "piccoli-medi-grandi" formati completi anche del cosiddetto "specchio",

- conclude lo sviluppo dell´impianto MC2008, inserendo un nastro "polmone" tra le due linee di rivestimento (fondo e laterale) da cui è composto e dotandolo di una "pinza" di allineamento della carta di rivestimento laterale della scatola,

- sviluppa ed installa impianti per la produzione di scatole il cui foglio di rivestimento, spalmato di adesivo con tecnologia Hot Melt solo su porzioni specifiche del foglio stesso ("incollaggio selettivo"), viene fatto aderire alla rispettiva scatola "grezza" (cartone formato) solo dove desiderato,

- sviluppa il progetto ed avvia la prototipazione della tappatrice-riempitrice robotizzata MC82, innovazione assoluta nel processo di tappatura e riempimento delle scatole di "medio/grande formato".
EMMECI S.p.A.

Sede Operativa e Amministrativa: Via 8 Marzo, 3 - 50050 Cerreto Guidi (FI) - Italia - Tel. +39 0571 588034/5
Fax Cont.tà +39 0571 588145, Fax Ricambi +39 05711612016, Fax Uff. Acquisti +39 0571 588055
Sede Legale: Via 8 Marzo 3 - 50050 Cerreto Guidi - Italia - p.iva IT 00976810481